La Cina guarda l’Eurozona

 

La crisi del debito europeo fa gola a Pechino: secondo le stime del fondo UE-Cina A Capital, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, nel secondo trimestre del 2012 gli investimenti cinesi nel vecchio continente sono più che raddoppiati, fino a superare i 5.000 milioni di dollari.

I cinesi, spiegano gli analisti, attendono un ulteriore calo dei prezzi per aggiudicarsi attività chiave come le strutture portuali nel sud dell’Europa. La Cina guarda soprattutto a Grecia, Spagna e Portogallo, che hanno già iniziato a svendere.

In Spagna, nel mese di giugno, la China Investment Corporation (CIC), il braccio finanziario di Pechino, ha acquistato il 7% del gestore del satellite Eutelsat per un totale di 498.7 milioni di dollari. In Portogallo, l’operatore della Three Gorges Dam -l’impianto con la maggiore capacità di produzione idroelettrica mai realizzato in Cina- ha ottenuto il 21.35% della statale Energias de Portugal (EDP) per 482 milioni di dollari.

Secondo un rapporto dello Europe China Research and Advice Network (ECRAN), un organismo comunitario che assiste l’Unione nei suoi rapporti con la Cina, “fino a due o tre anni fa non avremmo mai visto accordi del genere (…) Sempre più investitori cinesi stanno guadagnando quote di minoranza in società europee, un approccio molto intelligente (…) Così facendo si riducono i rischi, si rafforzano i rapporti con i partner locali e si apprende a gestire una società straniera”.

Sempre piu il mercato Cinese offre possibilita’ di grande business alle societa’ che intendono fare dell’import un’arma di vendita nel proprio paese garantendo qualita e professionalita’, cosi facendo la strada viene delineata chiaramente (…) l’azienda Italiana riesce comunque ad imporre il suo mercato e l’azienda Cinese rafforza il proprio legame con l’Italia e l’Eurozona.

Il primo ministro cinese, Wen Jiabao, ha dichiarato la scorsa settimana che “Cina ed Europa devono risolvere le loro controversie commerciali attraverso consultazioni sulla base dell’uguaglianza ed iniziare il prima possibile i negoziati sul trattato per gli investimenti sino-europei. Do il benvenuto alle imprese europee che utilizzano la moneta cinese, nel commercio e negli investimenti transfrontalieri”.

 

By Cristian Ballarin – Direttamente dalla Cina
www.chinalinktrading.com
Tenere il passo con le notizie su: www.facebook.com /ChinaLinkTrading

Se avete bisogno di supporto per iniziare a importare dalla Cina o migliorare la vostra attività qui in Asia, China Link Trading e’ in grado di supportarvi nella ricerca di fabbriche cinesi e fornitori cinesi. Facciamo l’approvvigionamento, il controllo di qualità e di stivaggio del carico per voi in qualsiasi localita’ in Asia. Consultate il nostro sito per ulteriori informazioni.


Veja Também


Deixe seu comentário